Mantenersi idratati: 5 cose che (forse) non sapete

Mantenersi idratati: 5 cose che (forse) non sapete

NON È SUFFICIENTE BERE TANTA ACQUA. Quando fa caldo, come è ovvio, si perdono più liquidi. Bisogna idratarsi spesso e meglio di altri periodi dell’anno. La disidratazione è una delle cause maggiori di malanni estivi che in casi più gravi, e in presenza di alcune patologie, può anche portare alla morte. Idratarsi, quindi è fondamentale sia per evitare malori, sia per combattere l’afa, sia per essere in forma smagliante Il nostro corpo è composto prevalentemente di acqua ( dal 75% dei bambini al 50% della 3 anni di età) e quando ne perdiamo molta con la normale espulsione fisiologica e la sudorazione è fondamentale idratarsi per ristabilire l’equilibrio biochimico. La cosa che non tutti sanno è che per idratarsi non è sufficiente bere tanta acqua! Bere tra i 2 e i 3 litri di acqua al giorno è importante ma non è sufficiente per idratarsi correttamente. L’alimentazione è il fattore principale per idratare il corpo e per evitare la disidratazione.

1. Meglio bere un bicchiere ogni 30-40 minuti che mezzo litro di acqua tutta insieme. Infatti quando si beve dal mezzo litro di acqua in su, tutto in una volta sola, una piccola parte viene assorbita, il resto la si suda o la si espelle con le urine.

2. L’acqua va bevuta non fredda di frigo, ma leggermente fresca. Quando si bevono liquidi freddi da frigo, il corpo li deve prima riscaldare e poi li può assimilare, con sforzo e produzione di calore. Insomma, bere acqua fredda non disseta e crea altro calore.

3. Bisogna bere acqua naturale. Quella gassata oltre a non dissetare idrata pochissimo. Va bene bere anche succhi e frullati di frutta e verdura, meglio se freschi.

4. Per idratarsi correttamente, bisogna mangiare cibi ricchi d’acqua. Verdure crude ad ogni pasto. Diminuire le quantità di cibo povero d’acqua ( pasta, carne uova, formaggi, ecc…) e aumentare le porzioni di verdura 5. Mangiare molta frutta, lontano dai pasti e a stomaco vuoto. La frutta è un eccellente alimento se mangiato a stomaco vuoto, è un pessimo alimento se mangiato dopo un pasto. La frutta e la verdura cruda, inoltre, contengono eccellenti quantità di vitamine e minerali che nutrono e che sono fondamentali per il benessere delle persone.

La disidratazione si verifica quando il bilancio tra liquidi esplusi e ritenuti è negativo, di conseguenza, il corpo non ha abbastanza acqua per svolgere le sue normali funzioni. Chiunque può disidratarsi, ma i bambini piccoli, anziani e persone con malattie croniche sono più a rischio.

I sintomi di lieve o moderata disidratazione sono:

•Bocca secca, appiccicosa
•Sonnolenza o stanchezza, nei bambini si manifesta cona riduzione delle attivita
•Sete
•Diminuzione della produzione di urina
•Nei bambini diminuzione delle lacrime durante il pianto
•Pelle secca
•Mal di testa
•Costipazione
•Vertigini o capogiri

La grave disidratazione può provocare:

•Sete estrema
•Sonnolenza nei neonati e nei bambini, irritabilità e confusione negli adulti •Bocca molto secca
•La mancanza di sudorazione
•Minzione ridotta o nulla, qualsiasi urina prodotta sarà giallo scura
•Occhi infossati
•Pelle raggrinzita e secca che manca di elasticita.
•Bassa pressione sanguigna
•Battito cardiaco accelerato
•Respirazione rapida
•Febbre
•Nei casi più gravi, delirio o incoscienza.

Share this post